Il Museo dei Balocchi

museoetnografico

In occasione delle mie vacanze in Alto Adige, ho visitato il Museum Ladin – Ciastel de Tor a San Martino in Badia. Il museo è dedicato alla cultura e alla storia del gruppo etnico ladino. Attraverso strumenti multimediali, il visitatore si può avvicinare alla lingua, alla cultura e la storia della popolazione ladina del territorio dolomitico. In una delle stanze  si possono ammirare alcune fasi della lavorazione del legno utilizzato per la produzione di giocattoli. In Val Gardena nei secoli scorsi la lavorazione del legno era molto diffusa e tutti i componenti della famiglia erano coinvolti. Cavallini, bambole, burattini e milioni di giocattoli di legno, lasciavano la Val Gardena nel XIX secolo verso gli Stati Uniti. L’intaglio del legno, nato come attività per integrare il reddito familiare, diventò una vera industria locale. Intorno al 1850, si stima che lavorassero nella valle circa 2.500 intagliatori.

museogardena2.JPG
Bamboline in vendita nello store all’ingresso del Museo.

Deja un comentario - Say someting kind! (must be approved and please let me know who are you)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...