More di gelso

more2.JPG

A casa dicono che sono maniaca della raccolta differenziata, carta, giornali, plastica e vetro separati per bene prima di essere portati all’isola ecologica. Ma il vetro viene accuratamente selezionato. I vasi di confetture e sott’ oli vengono lavati e riposti in attesa di essere riempiti dalle nostre produzioni domestiche. Vi ricordate di quando vi ho parlato della pubblicazione sui frutti dimenticati? È giunto il momento di riparlarne visto che maturano proprio in questa stagione alcuni piccoli frutti, ci sono i lamponi che per il secondo anno hanno invaso copiosi il mio giardino. E domenica scorsa, sono stata impegnata nella preparazione della marmellata di lamponi. Ma oggi voglio parlarvi di un altro frutto dimenticato, la mora di gelso. Le more della foto, le ho raccolte vicino all’ufficio all’Università, dove qualche anno fa sono stati piantati diversi alberi che proprio in questo periodo giungono a maturazione. Gli studenti a volte si fermano a fare merenda sotto i rami, ma la maggior parte cade a terra.

more.JPG

In gastronomia le more possono essere impiegate per preparare liquori, marmellate, confetture e per la preparazione di salse per accompagnare piatti a base di carni bianche. Ecco qualche ricetta per chi volesse cimentarsi.

Grappa ai frutti dimenticati
I frutti (more, lamponi, prugnoli e altri) vengono messi a macerare nella grappa, con 3 cucchiai di zucchero per ogni litro di distillato, per tutta l’estate. Al termine filtrare. La grappa così ottenuta deve essere maturata per altri due mesi prima del consumo.

Salsa di more di gelso
Ingredienti: 500gr di more,1 bicchiere di aceto di vino rosso, 1 bicchiere di vino rosso.
Mettere tutto a bollire mescolando frequentemente. La cottura verrà protratta fino a quando la salsa risulterà addensata. Serve per accompagnare carni bianche e per insaporire pesci bolliti.

Tartine dolci ai piccoli frutti
Ingredienti: Pane, ricotta di pecora, piccoli frutti.
Tagliare a fette il pane, spalmare la ricotta e aggiungere un cucchiaio di confettura di corbezzolo, decorare a piacere con i piccoli frutti.

Torta ai frutti dimenticati.
Ingredienti: Un pan di spagna di circa 500gr, crema pasticcera, sciroppo di more o lamponi, 300 gr di piccoli frutti (more di gelso o lamponi, anche more di rovo in alternativa).
Tagliare il pan di spagna in due strati e bagnarli con lo sciroppo. Spalmare di crema lo strato inferiore e ricoprire il secondo strato, versare la crema rimasta e decorare a piacere con i piccoli frutti, ricoprirli di gelatina e servire.

Buon appetito!

Guardar

5 pensieri riguardo “More di gelso

  1. Salve, ho un quesito: nel nostro giardino condominiale c’e’ un bellissimo gelso nero. Purtroppo molti condomini non lo amano perche’ ovviamente lascia cadere le more sulle auto in sosta. Recentemente cominciano a parlare di abbatterlo.
    Sapete come potrei organizzare la raccolta dei frutti, in modo che non cadano sulle autoe che i condomini non arrivino alle “estreme conseguenze”?
    Molte grazie in anticipo 🙂

    Mi piace

  2. ciao Elisabetta, dove abiti? credo che si possano mettere delle reti attorno all’albero, in fondo il periodo in cui ci sono i frutti non è molto lungo, cerca di convincere i tuoi vicini. Mi informo e ti faccio sapere.Tieni duro!

    Mi piace

Deja un comentario - Say someting kind! (must be approved and please let me know who are you)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...