Pucca funny love

pucca.JPGpucca-logo.gif

Oggi sono lieta di ospitare un post di Silvia, mia figlia. Fino ad una settimana fa, Pucca e tutto il merchandising collegato, mi era sconosciuto. Poi la presenza di certi oggetti Made in Korea e Made in China per casa, mi hanno fatto capire chi era questo personaggio di cui mia figlia si è scoperta fan sfegatata. E voi la conoscete?

Tutto ebbe inizio sabato scorso quando mi svegliai per colpa dei miagolii della mia gatta Brisbi che mi svegliò verso le 5:00 del mattino, voleva uscire di casa. Successivamente mi saltò sul letto Perla (un’altra nostra gatta) che cominciò a ronfarmi proprio davanti alla faccia, e non immaginate la scena! Qualche minuto dopo accesi la tv per vedere se c’era qualche cartone nuovo. Con mia piacevole sorpresa vidi un cartone che mi era praticamente sconosciuto “PUCCA FUNNY LOVE”. C’erano ben tre episodi e sono bastati per farmi diventare praticamente una fan sfegatata di Pucca. Dopodiché ho cominciato a documentarmi:
La storia parla di una ragazzina di 15 anni, carina, dolce, simpatica ma a volte anche un po’ violenta (Pucca), figlia del proprietario di un ristorante cinese al villaggio Sooga (in Cina), che si è pazzamente innamorata di Garu a cui è stato affidato il compito di proteggere il villaggio. Purtroppo l’amore di Pucca non viene ricambiato da Garu, cosi lei cerca disperatamente di farlo innamorare e lui non può fare altro che scappare e nascondersi (difficilmente ci riesce).

I giorni seguenti mentre andavo al mare, passai come in edicola e trovai degli stikers e dei pupazzetti porta chiave di Pucca ma non solo li, anche vicino a casa mia, è nata l’idea di collezionarli e adesso ho una catasta di stikers di ogni genere e situazioni tra Pucca e Garu e dei portachiavi con Pucca vestita con abiti di paesi diversi dal suo. In seguito con mia zia e mia cugina mentre eravamo ad Agugliano a comprare le cose nuove per la scuola, vidi la borsa di Pucca. Pensai che avrei potuta usarla per andare a scuola, visto che lo zaino è ormai consumato. Anche se mi costava un po’ cara, ho raccolto i risparmi e sono riuscita a prenderla. Il giorno seguente mio fratello sapendo che mi piaceva Pucca per caso passò davanti ad un negozio nella piazza di Falconara e mi comprò le ciabattine da mare e poi è arrivato l’astuccio in regalo. Poi ho cominciato a cercare delle emoticon e immagini passeggiando tra i siti che trovavo sul mio cammino.

pucca la borsa

In seguito ho trovato parecchi filmati del fumetto. Ora non riesco a staccarmi dalla borsa che ho comprato ad Agugliano e dalle ciabattine che me le metto ad ogni occasione, dagli stiker che li metto sempre dentro la borsa in una piccola taschina, per me tutti questi oggetti sono diventati importanti, cerco di tenerli bene, cosa che di solito non faccio se non sono particolarmente attaccata ad un oggetto. Raramente si trovano altri oggetti da collezionare per il fatto che a molte ragazze non piace Pucca e pensare che in Cina c’è persino il negozio dedicato a lei. Qualche anno fa c’erano persino i pupazzetti in regalo al MC Donald e i gashapon (pupetti delle macchinette).

Ma non conoscevo ancora Pucca.

Che altro posso dire……….. VIVA PUCCA.
(__/)
(^-^)

pucca1.JPG

8 pensieri riguardo “Pucca funny love

  1. cavolo!!! finalmente 1 sito dv si parla d Pucca, della MITICA Pucca….! io ho 13 anni, ho scoperto Pucca da poco tempo grazie alla my migliore amica…..e x questo la devo ringraziare infinitamente xk dal gg in cui me l’ha fatta conoscere nn mi stacco + dalle cose dv c’è lei…. è semplicemente unica…. chicca dice k è 1 po cm quelle a cui piace hello kitty…. xo nn è vero….quelle là sn 1 be snob….. noi fans di Pucca…NO! xk Pucca è semplice…. vabè….. tanti saluti…. CIAOOOO!!!
    WWWWWWWWWW PUCCA&GARU!!!!!! =D O_O
    I I
    U

    Mi piace

  2. ciao io ho quasi 12 anni anke a me piace pucca!!!!!!!!!!ho il cappello,le pantofole,la maglia,i calzini,lo zaino ,il ,diario,li sticker,

    Mi piace

  3. ahah….siete proprio ttt grandi fan…si vede…XD….cmq anke a me piace moooolto pucca, anke se vado già alle medie,ma questa è una passione ke travolge….è pucca ke travolge ttt noi cn la sua allegria, la sua il suo amore x garu….xkè è proprio dolce…. ^__^…
    4EVER PUCCA THE BEST
    vvukdb…un saluto caloroso alle fan di pucca!! @—-‘–,
    (è una rosa in orizzontale XD)

    Mi piace

  4. anche a me piace pucca! la conosco da molto e la seguo ancora su frisbee mi sono anche comprata il diario nuovo di pucca nero!
    🙂

    Mi piace

  5. La protagonista è Pucca (뿌까 in coreano), una ragazzina di 10 anni e perdutamente innamorata di Garu, un piccolo ninja di 12 anni che vive nel suo stesso villaggio, cioè il villaggio Sooga. Pucca è la figlia del proprietario di un ristorante cinese, mentre Garu è un giovane ninja intento a ricostruire il nome della sua famiglia di combattenti.
    La protagonista ha i capelli neri raccolti in due odango semplificati, una particolare pettinatura giapponese; ha quasi sempre un vestito rosso, e delle calze nere, non indossa scarpe, ma ha delle mani e dei piedi molto piccoli.
    Anche Garu è vestito di nero e rosso. Lui indossa un vestito interamente nero, con un cuore rosso sul centro, e delle palline rosse come mani. Garu ha i capelli neri raccolti in due specie di codine, fermate da degli elastici rossi, come quelli di Pucca.
    Pucca è così innamorata da reagire ai maltrattamenti inflitti a Garu dagli altri personaggi, quali Tobe o Ring Ring con calci o pugni efficacissimi. Sono innumerevoli le difficoltà che il povero Garu deve affrontare per evitare (di solito con scarso successo) le attenzioni eccessive della fidanzatina.
    Questi due personaggi non parlano mai ma, mentre Garu non parla perché ha fatto il “voto del silenzio”, è sconosciuto il motivo per cui anche Pucca non parli (anche se talvolta Pucca ride e Garu fa delle smorfie con una sua presunta voce). A tutti e due, quando pensano, compaiono tre puntini di sospensione. Pucca è dotata di una forza sovrumana e spesso è lei a salvare Garu e gli altri abitanti del villaggio dalle strane situazioni in cui si trovano. Il cibo preferito di Pucca è lo zzazzangmyun, ma non disdegna il cibo preferito anche da tutto il villaggio: i noodles, spaghetti cinesi cucinati dal trio di chef del Ristorante Goh-Rong.

    Mi piace

  6. Ho: uno dei cuochi del ristorante di Pucca, appassionato di Kung Fu e abilissimo nel manovrare i fornelli e il fuoco. Doppiato da Alessandro Ballico nel doppiaggio italiano.
    Linguini: un altro dei cuochi del ristorante Goh-Rong, è capacissimo nell’impastare spaghetti di riso. Doppiato da Gerolamo Alchieri nel doppiaggio italiano.
    Zio Raviolo: il capo-chef del Goh-Rong, dotato di una pelle piuttosto abbronzata, nonché il presunto padre di Pucca. Doppiato da Roberto Ciufoli nel doppiaggio italiano.
    Mio: il gatto nero di Garu.
    Yani: una gattina rosa di cui Mio è innamorato.
    Abyo: amico di Garu e parodia di Bruce Lee. È un fanatico del Kung Fu e la caratteristica di questo personaggio è che strappa sempre la sua maglietta lanciando un grido quando fa una mossa. In un episodio si presenta ad una festa in maschera con il costume giallonero indossato da Bruce Lee in L’ultimo combattimento di Chen. È allergico alla mostarda. Doppiato da Davide Perino nel doppiaggio italiano.
    Bruce: padre di Abyo e capo della polizia del villaggio di Sooga. Il nome è un palese riferimento al sopracitato Bruce Lee. Ripete sempre ogni fine frase “Passo”. Doppiato da Roberto Draghetti nel doppiaggio italiano.
    Ching: un’amica di Pucca innamorata di Abyo. La sua caratteristica particolare è che porta sempre sulla testa una gallina che si chiama Won, la quale depone le uova quando è spaventata. Doppiata da Barbara Pitotti nel doppiaggio italiano.
    Chang: padre di Ching ed allenatore dei ninja del villaggio presso il Turtle Training Hall. La sua caratteristica è che adora preparare uno squisito succo per tutto il villaggio. Doppiato da Sergio Lucchetti nel doppiaggio italiano.
    Hai-Tais: due statue che stanno all’ingresso del ristorante di Pucca e dovrebbero scacciare gli spiriti maligni. I loro occhi si muovono in modo molto espressivo, e spesso Pucca li cavalca per inseguire Garu. Doppiati da Nanni Baldini nel doppiaggio italiano.
    Babbo Natale: apparve inizialmente in un episodio natalizio, ma in seguito appare spesso, mostrando cosa fa durante il resto dell’anno. Doppiato da Roberto Stocchi nel doppiaggio italiano.
    Tobe: nemico di Garu, ha come unico scopo quello di sconfiggerlo a tutti i costi insieme a un gruppo di altri ninja, che però sono molto distratti per lo più. Tutti i suoi piani falliscono miseramente per colpa di Pucca: per questo, Tobe ha una grande paura di lei. Indossa un’armatura da Ninja blu con due Katane nere. Sul suo volto ha una cicatrice in mezzo agli occhi a forma di “X” e ha la faccia sempre coperta, tranne in qualche occasione dove ha il viso scoperto (che e’piuttosto truce). Doppiato da Paolo Vivio nel doppiaggio italiano.
    The Vagabonds: un trio di ladri, formato da una ragazza Chief, e due ragazzi Clown e Shaman. Chief e Clown sono doppiati da Micaela Incitti e Marco Marzocca nel doppiaggio italiano.
    Muji: un altro abitante del villaggo di Sooga, ossessionato dalla lunghezza dei suoi baffi, ha degli zombie come schiavi e si serve spesso di questi per annientare l’odiata Pucca(con scarso successo). Nel doppiaggio italiano è doppiato da Pino Insegno.
    Ring Ring: la rivale di Pucca, una ragazzina narcisista, che quando si arrabbia si trasforma in una specie di guerriera che usa come armi i suoi lunghi capelli azzurri. Nel doppiaggio italiano è doppiata da Laura Cosenza.
    Master Soo: la divinità del villaggio di Sooga, che vive in un tempio su una nuvola e viaggia su una nuvoletta volante. Insieme a lui vivono delle donne, tutte uguali, il cui numero è impossibile da stabilire perché varia sempre. È doppiato da Massimo Lodolo in italiano.
    Dada: il cameriere del ristorante del padre di Pucca. È molto imbranato e combina tantissimi guai e quando se ne rende conto si fa la pipì addosso. È innamoratissimo di Ring Ring. Doppiato da Luigi Ferraro nel doppiaggio italiano.
    Turtle: un vecchio rettile che si aggira sempre nei pressi del Turtle Training Hall. Doppiato in italiano da Mario Scarabelli.
    Brutus, Socrates e Napoleon: un clan di gatti nemici di Mio.
    Doga: una strega che non si vede spesso nel villaggio Sooga, ma se qualcuno la ostacola allora sono guai.
    Soso: un personaggio apparentemente pacifico che veste come un monaco e che odia la violenza.
    Spiritelli (in inglese Smily Men): sono degli omini simili a biscotti cotti a forma di uomo, sono di colore rosa e blu che si aggirano per il villaggio. Come visto in un episodio, possono prendere fuoco e fondersi in uno spiritello gigantesco, sconfitto poi da Pucca.

    Mi piace

Deja un comentario - Say someting kind! (must be approved and please let me know who are you)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...