Fuwa Gadget: BEIbei, JINGjing, HUANhuan, YINGying e NIni.

BEIJING HUANYING NI= Pechino ti da il benvenuto

Chissà cosa penserebbe il barone De Coubertine di questo robot che accoglie visitatori e turisti all’aeroporto di Pechino.

Mascotte

E’ una delle 5 mascotte delle Olimpiadi cinesi, Olimpiadi precedute da polemiche e che tra altre polemiche procedono. Ma lo spettacolo va avanti, gli sponsor con i loro investimenti per la pubblicità non vanno delusi. La macchina organizzativa non si può fermare.

Le mascotte le vediamo danzare allo stadio, ma anche fuori se ne avverte la presenza. Eccole troneggiare sui fast food della McDonald’s uno dei food sponsor legato indissolubilmente ai Giochi Olimpici. Quale migliore occasione per entrare nel mercato, consolidare le proprie posizioni e affezionare i cinesi ai Big Mac.

Mascotte cinesi

Le cinque mascotte, si chiamano Beibei, Jingjing, Huanhuan, Yingying e Nini. Rappresentano rispettivamente il pesce, il panda, la fiamma, l’antilope tibetana e la rondine. Secondo le tradizioni popolari cinesi, originariamente indicano prosperità, felicità, passione per lo sport, armonia tra uomo e natura, fortuna. Armonia tra uomo e natura messa a dura prova. Basta vedere i bollettini sulla qualità dell’aria nella capitale.

Le mascotte sono state disegnate dall’artista Han Meilin. La scelta delle mascotte, lanciata molto tempo prima, ha visto una fortissima partecipazione della popolazione cinese: sono state organizzate svariate indagini su internet che hanno attratto milioni di entusiasti votanti.

Han Meilin Han Meilin

In un Paese dove le credenze popolari e la superstizione giocano ancora, soprattutto nelle zone rurali un ruolo fondamentale, numerosi blogger cinesi si domandano se quelli che in principio avevano una valenza positiva, personifichino oggi cinque cattivi presagi.

Il panda Jingjing ricorda ai cinesi la concentrazione di questa specie protetta nel Sichuan, la regione pesantemente segnata dal terremoto agli inizi di maggio.

Huanhuan rappresenta la fiaccola olimpica, oggetto di forti contestazioni e incitazioni al boicottaggio dei giochi durante il suo arrivo a Pechino.

L’antilope tibetana Yngying viene immediatamente collegata alla sanguinaria repressione dei monaci buddisti in Tibet.

La rondine Nini è tipica del Weifang, località dove a fine aprile settanta cinesi hanno perso la vita in un tragico incidente ferroviario.

Infine Beibei è uno storione che vive nelle acque dello Yangtzé, fiume tristemente famoso per i suoi frequenti straripamenti che hanno inondato la Cina e colpito drasticamente numerosi villaggi di agricoltori.

Superstizioni a parte, dal merchandising legato ai simboli e alle mascotte olimpiche il Bocog, il comitato organizzatore delle Olimpiadi pensa di ricavare circa 300 milioni di dollari. Ce ne sono diverse sotto forma di gadget e in confezione regalo. Come queste qua sotto.

Mascotte Fuwa

Poi ce ne sono da ritagliare, da colorare o da costruire. Abbiamo trovato anche un orologio della Swatch.

Mascotte di carta

Deja un comentario - Say someting kind! (must be approved and please let me know who are you)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...