I coloranti delle caramelle balsamiche Valda

Pastiglie Valda

Stavo scrivendo un articolo su una nuova direttiva sui coloranti alimentari, cercando i vari prodotti che contengono il colorante sintetico giallo chinolina, ho scoperto che è contenuto insieme al blu patent, anche nelle pastiglie Valda, un tipo di pastiglie che mi accende subito dei ricordi. Mia nonna Virginia, chissà per quale motivo, non la ricordo troppo affetta da raucedini o mal di gola, nella sua borsa aveva sempre il caratteristico contenitore di latta con i piccoli “conetti verdi”. Le pastiglie erano proposte contro tosse, mali di gola, raffreddori, irritazioni.

Sul blog http://storiamedicina.altervista.org/ ho trovato diverse immagini delle note caramelle. Ricordo il sapore dolce dovuto allo zucchero che le ricopriva, poi masticando, si attaccavano ad ogni dente. Attendevo le visite della nonna per frugare nella sua borsa e cercare la scatola di latta. Forse ero attirata dal colore e dal sapore della menta rinfrescante, non mi preoccupavo troppo dei coloranti allora. 🙂

Leggo che il creatore delle caramelle Valda fu il dottor Henri Edmond Canonne. Farmacista, fabbricò lui stesso, a Parigi, nel 1905, le sue pastiglie, con l’idea di creare un nuovo medicinale per calmare le infezioni respiratorie. Aprì un’immensa farmacia vicino alla Gare de l’Est, davanti ad uno dei principali magazzini del tempo, il Felix Potin, e, non esitò ad andare a vendere da solo le sue Valda sulle banchine della stazione. Le Valda dopo aver conquistato la Francia, arrivarono anche in Italia. Dal 1908 furono esportate in più di trenta paesi tra i quali la Russia, la Cina e il Cile.
Tre sono le ipotesi sul nome: la contrazione dei due termini latini valetudo (salute) e dare (dare); oppure che l’anagramma di Rue de Daval, il nome della via parigina dove venivano fabbricati alcuni prodotti poi venduti nella farmacia di Canonne, o infine che il nome fosse l’omaggio ad una amica. Il dottor Canonne è ricordato anche per le sue abilità commerciali. Fu uno dei primi a creare un personaggio pubblicitario, una sorta di immagine ricorrente della marca, raffigurato in tutte le locandine in cui comparivano le pastiglie Valda: il Dottor Valda, un vecchio signore con gli occhiali e rassicurante. Tra gli autori delle locandine anche Raymond Savignac e Falcucci. Inoltre Canonne creò diversi oggetti pubblicitari, per far conoscere meglio il marchio Valda. Annunci-stampa, un catalogo di vendita per corrispondenza, scatole di fiammiferi illustrate tra le sue idee. Inoltre per primo Canonne pensò di sfruttare la copertura mediatica offerta all’epoca dai treni, mostrando i manifesti Valda all’interno dei vagoni dei viaggiatori.



Fonte e immagine
Pastiglie valda

Deja un comentario - Say someting kind! (must be approved and please let me know who are you)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...